Sacchi otturatori

I sacchi otturatori in geotessuto di polipropilene ad alta tenacità sono utilizzati per sigillare lo spazio anulare tra il tubo valvolato Durvinil® e le pareti del foro della perforazione.

Il prodotto è caratterizzato dall’elevata qualità delle cuciture realizzate che conferiscono estreme doti di resistenza.

Con i sacchi otturatori si esegue correttamente la tecnica MPSP (Multiple Packer Sleeved Pipe) riuscendo ad iniettare in maniera selettiva tutte quelle situazioni in cui la stabilità delle pareti del foro è compromessa.

Il sacco in geotessuto TNT450-Sireg è anche utilizzato dove non è possibile realizzare correttamente la guaina di cemento e bentonite oppure quando la colonna di iniezione attraversa terreni con proprietà eterogenee.

La facilità di gonfiaggio e la sua immediata tenuta ne consente l’utilizzo nelle perforazioni dal basso verso l’alto (ad esempio in volta di galleria).

 

Il procedimento di utilizzo dei sacchi otturatori in geotessuto con i tubi valvolati prevede le fasi seguenti:

  • Esecuzione del foro con le tecniche di perforazione più idonee;
  • Inserzione del tubo valvolato con sacchi otturatori montati su una o più valvole in modo che ci siano delle valvole a manchette “libere” tra un sacco otturatore e il successivo;
  • Posizionamento di un packer doppio in prossimità della valvola a manchette dedicata al gonfiaggio del sacco;
  • Riempimento dei sacchi otturatori con la miscela di cemento di tipo standard. Il sacco gonfiandosi con il cemento sigilla lo spazio anulare presente tra il tubo e le pareti del foro;
  • Iniezione attraverso le restanti valvole libere.

Il tubo valvolato su cui vengono montati i sacchi dovrà essere di tipo rinforzato in modo da non comprometterne l’integrità.

 

I sacchi otturatori sagomati in geotessuto sono all’occorrenza forniti con fascette di serraggio in acciaio.

 

SACCHI TUBOLARI

Gli speciali sacchi otturatori tubolari sono altresì utilizzati per la corretta cementazione di micropali in acciaio e tiranti andando a contenere il cemento in prossimità del bulbo.

In questa situazione il sacco svolge una vera e propria funzione di calza intorno al micropalo metallico impedendo la dispersione del cemento nel terreno.

Combinati con particolari accessori permettono l’iniezione in pressione aumentando ulteriormente l’aderenza dell’ancoraggio del tirante.

 

SACCHI PER DRENAGGI

Accoppiati con la linea di drenaggi RFS  permettono di captare solo determinate sezioni lungo gli assi drenanti. In questo caso prodotto fornito viene venduto con un beccuccio di iniezione dedicato.